Ortodonzia Adulti

Le principali sfide in cui interviene l’ortodonzia in età adulta riguardano le malocclusioni dentali, che possono essere congenite o acquisite a seguito di cattive abitudini portate avanti nei primi mesi di vita (succhiarsi il pollice da piccoli, bruxismo, utilizzo prolungato del ciuccio).

Tra le malocclusioni più frequenti c’è il morso crociato, la situazione in cui l’arcata superiore sporge rispetto a quella inferiore. il morso profondo, in cui i denti anteriori superiori coprono troppo quelli inferiori e il morso aperto, in cui i denti anteriori non si toccano. Per questo tipo di problema sono necessari degli apparecchi allineatori che permettono di ridurre o ampliare lo spazio tra i denti, al fine di allineare quelli dell’arcata superiore con quelli dell’arcata inferiore.

Serve l’apparecchio in età adulta?

L’apparecchio in età adulta deve fare i conti anche con il lato estetico.

A tal proposito, oltre ai classici apparecchi comunemente noti, da alcuni anni sono state sviluppate delle nuove metodiche per raddrizzare i denti. L’apparecchio fisso o mobile, infatti, per un paziente adulto è spesso motivo di disagio, soprattutto in fatto di estetica. Le nuove tecnologie proposte hanno proprio lo scopo di ovviare a tale problematica.

Le soluzioni sono sostanzialmente due: l’apparecchio linguale e il metodo Invisalign

Il primo prevede il posizionamento di attacchi con o senza brackets sul lato linguale/palatale (ossia rivolto verso la lingua o il palato) dei denti. In tal modo gli elementi che compongono l’apparecchio non sono visibili.

Invisalign invece è una tecnica che prevede l’uso di mascherine personalizzate realizzate su misura per ogni paziente e praticamente invisibili. Rappresenta l’ultima frontiera in fatto di ortodonzia invisibile.

Con questo nuovo metodo non saranno più necessari brackets o fili metallici per allineare i denti.

Basteranno delle mascherine invisibili, chiamate aligner, create su misura per il paziente.

Queste mascherine dovranno essere sostituite ogni una o due settimane, in modo da seguire il graduale processo di allineamento dentale. Gli aligner, per un risultato ottimale nei tempi previsti, dovrebbero essere portate per circa 22 ore al giorno e possono essere facilmente rimossi per mangiare ed effettuare le normali manovre di igiene domiciliare.

I vantaggi dell’apparecchio in età adulta

L’apparecchio per i denti può rivelarsi estremamente vantaggioso in età adulta, l‘allineamento della dentatura infatti ha effetti positivi su un aspetto a dir poco rilevante, ossia l’efficienza dell’articolazione temporomandibolare, tra le più complesse articolazioni del corpo, che svolge la funzione di articolare il movimento complesso della mandibola nei tre piani dello spazio, fondamentali per la masticazione e la fonazione.

Da non trascurare inoltre, i benefici concreti riguardanti la postura che, man mano che si va avanti con l’età, va curata con attenzione ai fini di prevenire problematiche a carico della colonna vertebrale.